La quadratura del cerchio in casa Pd sembra essere stata raggiunta. Le due caselle, quella del segretario provinciale e quella del segretario cittadino, sono state riempite con i nomi di Francesco Parisi, già segretario provinciale della Sinistra giovanile, e di Tommy Lucarella, attuale presidente della Circoscrizione Talsano-Lama-San Vito. Sul nome di Tommy Lucarella ci sarebbe, infatti, la convergenza di gran parte del partito nonchè anche di chi, in precedenza, era stato candidato a ricoprire quel ruolo.

{affiliatetextads 1,,_plugin}La svolta si è avuta nei giorni scorsi quando, secondo fonti bene informate all'interno del Partito democratico, l'onorevole Ludovico Vico ha proposto il nome di Tommy Lucarella al segretario regionale Sergio Blasi spiegando che l'indicazione scaturiva dall'area Ds del Partito democratico. Questi, incassato il nominativo, ha sondato immediatamente sia Gianni Florido che Michele Pelillo per vedere se l'ipotesi vichiana fosse praticabile o meno. La prima fumata bianca è giunta dall'assessore regionale Pelillo che, nel frattempo, ha riunito la sua area dalla quale ha ricevuto il via libera. Semaforo verde che si è acceso anche nel corso dell'incontro che Pelillo ha avuto con Gianni Florido nei giorni scorsi.

L'accordo su Tommy Lucarella di fatto spiana la strada verso la segreteria provinciale di Francesco Parisi, attualmente a Roma nella segreteria nazionale del Pd, candidatura avanzata in tempi non sospetti dal consigliere regionale Michele Mazzarano. Anche
sul nome di Parisi non sembrano esserci problemi anche se c'è chi, nel partito, ha sollevato come unica obiezione la giovane età del rappresentante democratico. Per quanto riguarda l'ufficializzazione delle due candidature, che porrebbe così fine ad un lungo braccio di ferro all'interno del Pd che di fatto ha portato alla non celebrazione del congresso provinciale, questa dovrebbe avvenire
entro questa settimana. Ed è facile immaginare come questa operazione potrà contribuire enormemente al completamento del mosaico con la composizione da parte del presidente Florido, della sua nuova Giunta.

(C) Corriere del Giorno - www.corgiorno.it