FOGGIA - Nessuna schiarita all’orizzonte, sulla frana dimenticata che dal 10 marzo blocca i collegamenti ferroviari fra la Puglia e la Capitale il governo tentenna e il commissario aspetta. «Stiamo andando avanti con le nostre forze», dice il commissario delegato per l’emergenza in Campania Mario De Biase.
Ovvero sono stati effettuati i sopralluoghi, verificato tutto il fronte della frana (lungo 3,5 chilometri), individuati due dei tre siti di stoccaggio del terreno di risulta. Ma poi? «Poi aspettiamo che ci diano i finanziamenti per procedere. Ci sono stati promessi 38 milioni di euro di fondi Fas, dovrà veicolarceli il Cipe».

Read more ...

"Tariffe, stangata da 761 euro" Dai consumatori allarme  2010ROMA - Nessuna tregua per i consumatori italiani: ogni famiglia quest'anno dovrà spendere 761 euro in più a causa degli aumenti delle tariffe. Lo denunciano Federconsumatori e Adusbef che hanno aggiornato le previsioni di spesa già diffuse a gennaio alla luce dei rincari autostradali, della benzina e dell'aumento stimato della bolletta del gas. "Dopo i drammatici dati relativi al ricorso alla cassa integrazione che ha superato il miliardo di ore e il continuo aumento del tasso di disoccupazione, che comporteranno oltre i drammi sociali e individuali, una caduta del potere di acquisto delle famiglie italiane di 565 euro annui, si aggiunge una vera e propria stangata alle famiglie che - sottolineano i presidenti di Federconsumatori e Adusbef, Rosario Trefiletti e Elio Lannutti - avevamo già pronosticato e che oggi viene aggiornata per i rincari autostradali, il continuo aumento del prezzo della benzina nonché l'aumento stimato dal primo di aprile per la bolletta del gas del 3 per cento, pari a circa 34 euro annui in più, dopo quello precedente di 28 euro".

Read more ...

http://www.senato.it/leg/15/Immagini/Senatori/00000739.jpgMILANO — Una tangente di 100.000 euro stanziata nel 2005 dal colosso farmaceutico Ferring per un mediatore e per un senatore, allora sottosegretario alla Salute nel secondo governo Berlusconi e oggi responsabile nazionale per la Sanità del Pdl, allo scopo di far registrare il nuovo farmaco anti-infertilità Meropur al prezzo maggiore (3 euro in più a fiala) voluto dalla società produttrice. E fondi neri aziendali per 2 , 7 milioni d i euro nel 2002-2006, creati con false fatture d’acquisto di decine di migliaia di «libri scientifici», per corrompere medici e far sì che sempre più endrocrinologi prescrivessero ai pazienti l’ormone della crescita commercializzato Zomacton dalla ditta. Per queste due imputazioni di corruzione la Procura di Milano, oltre a indagare il senatore del Pdl Cesare Cursi e i vertici dell’epoca della multinazionale farmaceutica Ferring (culla in Svezia, base in Svizzera, 3.700 dipendenti e 850 milioni di euro di fatturato in 45 Paesi), chiede al gip Gaetano Brusa che la divisione italiana, ora affidatasi all’avvocato Massimo Dinoia, sia temporaneamente interdetta dal contrattare con il Servizio Sanitario Nazionale.

Read more ...

http://www.ltmchannel.com/ws/Amministrazione/GalleriaDocumenti/GalleriaDocumenti/Gasparri%20Maurizio.jpg"Confermiamo pesanti riserve sul comportamento del questore di Roma, peraltro deludente su tutti i fronti. A Montino consigliamo calma e silenzio. Per lui sono pronte sorprese clamorose. I suoi pasticci faranno scalpore". Lo ribadisce il presidente del gruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri tornando sulla polemica per la partecipazione alla manifestazione del Pdl a Roma. Intanto reagisce il Coordinamento per l'Indipendenza Sindacale della Polizia (COISP) che con Maccari lancia un comunicato stampa agli organi di informazione: "Un Governo che sfila contro un altro potere dello Stato (visto che ieri a Roma abbiamo sentito solo slogan contro la Magistratura che è un potere dello Stato) e che smentisce i propri organismi (visto che stamattina gli organizzatori della manifestazione di Roma contestano i dati della Questura che, se qualcuno se lo fosse dimenticato, è composta da uomini della Polizia che si chiama di Stato…). Questo è il paradosso kafkiano, il festival dell'assurdo che sta vivendo in questo momento l'Italia, probabilmente senza neanche accorgersi della gravità di quanto accade.

Read more ...

La rabbia del vescovo "Ci hanno lasciati soli"L'Aquila muore se continua ad essere lasciata sola. Dopo il terremoto del 6 aprile scorso, le macerie sono ancora a terra, salvo qualche rara eccezione. La gente, ancora costrettaa vivere lontana dalle loro case,è giustamente esasperata. Ormai non si può far più finta di niente". Grido di allarme di un vescovo, Giovanni D'Ercole, in difesa del capoluogo abbruzzese a quasi un anno dal sisma. Ausiliare e vicario generale della diocesi aquilana retta dall'arcivescovo Giuseppe Molinari, D'Ercole è l' "uomo" che il Vaticano ha inviato all'Aquila per affiancare il vescovo locale nella ricostruzione delle chiese distrutte dal terremoto.

Read more ...

http://persbaglio.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/30093/sbadiglio%20400x.jpgNAPOLI - "Io sono Paperone, loro la Banda Bassotti". Silvio Berlusconi in un comizio a Napoli a sostegno del candidato del Pdl Stefano Caldoro attacca la sinistra che "ha cercato di gettare fango sulla Protezione civile, su Bertolaso, sugli eroi che hanno realizzato un miracolo" e critica la magistratura che "guarda caso", dice, ha rifiutato le liste a Roma e Milano "violando le leggi e tentando di farci passare degli incapaci". "I magistrati non fanno certo gli interessi degli italiani", aggiunge il Cavaliere. Sulla 'querelle' delle liste "i nostri uomini non hanno avuto nessuna responsabilità, nessuna colpa - sottolinea il premier - è venuta fuori la loro vecchia abitudine del '94 quando avevano fatto fuori tutti i partiti. Se non ci fossimo stati noi a scendere in campo i comunisti avrebbero avuto il 92% dei seggi".

Read more ...

ROMA - Il Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna dimostra ogni giorno di più perchè è inadatta ad occupare quel ruolo. L'ultima dimostrazione in ordine di tempo l'ha data lunedì sera su Rai2, partecipando alla trasmissione "Punto di Vista", che inizia alle 23. La ministra Carfagna partecipava alla puntata sull'8 marzo, insieme a Gabriella Carneri Moscatelli, presidente di Telefono Rosa, e al conduttore Maurizio Martinelli. Naturalmente, sorvoliamo sulla palese violazione delle regole della par condicio, che in questo momento interessa relativamente. Verso la fine della trasmissione, la chicca...

Read more ...

http://casarrubea.files.wordpress.com/2009/10/maurizio-gasparri1.jpgMaurizio Gasparri, il "brillante" capogruppo al senato del PDL ha dato dell'ubriacone al Questore di Roma perchè ha detto che erano 150.000 le persone presenti in piazza nella manifestazione del PDL. Riportiamo il comunicato stampa che è ora in onda sul Televideo RAI che è di una gravità inaudita. Non è possibile che in una nazione civile un capogruppo del partito di maggioranza relativa del Senato dia dell'ubriacone al questore della capitale, non vi è in taluni soggetti alcun senso delle istituzioni: "Siamo grati alle forze dell'ordine per il loro impegno, siamo meno grati al questore di Roma che evidentemente in preda a stress, o in crisi etilica ha diffuso cifre false, in difetto sui partecipanti alla nostra manifestazione"

Il premier con il generale Gallitelli TRANI - Un giorno fra fine ottobre e metà novembre del 2009. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è infuriato perché Annozero di Michele Santoro «non fa che trasmettere puntate contro di me», dice. Si lamenta con più di un interlocutore. Soprattutto con chi crede che possa risolvergli il «problema Santoro» facendo qualcosa che blocchi la sua trasmissione. A un certo punto chiama il generale di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli. Il presidente del Consiglio vorrebbe che il generale firmasse un esposto contro Santoro per le parole anticarabinieri pronunciate durante Annozero. Ma di quella telefonata non c’è traccia da nessuna parte. Non è agli atti semplicemente perché né Berlusconi (indagato per concussione e minaccia) né il generale sono intercettati. Per il generale non ce ne sarebbe motivo, per il capo del governo, sebbene sott’inchiesta, non è possibile procedere alle intercettazioni se non c’è un’autorizzazione formale della Camera (mai chiesta).

Read more ...

"Cambiare le regole del gioco mentre il gioco è in corso è un atto altamente scorretto". E' quanto ha detto mons. Domenico Mogavero, responsabile della Conferenza episcopale italiana per gli affari giuridici, ai microfoni della Radio Vaticana, in merito ai problemi verificatisi con la presentazione delle liste del Pdl in Lazio e in Lombardia.

Il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola ha incontrato oggi Anne Lauvergeon, presidente del gruppo francese Areva, che produce reattori nucleari. Tema principale dell’incontro e’ stata la formazione di un sistema di imprese italiane e francesi che collaborino alla progettazione ed alla costruzione delle centrali nucleari in Italia. Il Ministro Scajola ha illustrato lo stato di avanzamento del piano italiano di ritorno al nucleare che, dopo aver definito le procedure per la certificazione dei siti e per l’autorizzazione alla costruzione e all’esercizio degli impianti nucleari, prevede a breve l’avvio operativo dell’Agenzia per la sicurezza nucleare.

Read more ...

http://guana.files.wordpress.com/2010/01/silvio-berlusconi-e-augusto-minzolini.jpgChe l'informazione in Italia fosse asservita al potere (da qualunque parte il potere provenga) è cosa risaputa come è risaputo che in effetti i giornalisti seri latitano, soprattutto nel campo del "giornalismo d'inchiesta" dove l'unico barlume di libertà è dato dai giornalisti alla "Report". E forse per questo tali giornalisti hanno sempre problemi e non riescono a lavorare in tranquillità visto che qualcuno vorrebbe cacciarli dalla televisione. Ma che si arrivasse a questo punto, ad avere un Tg1 praticamente fotocopia del Tg di Emilio Fede non era per niente scontato...

Read more ...

http://galilei2d.altervista.org/wordpress/wp-content/uploads/2009/02/repubblica_italiana_emblema_logo.jpgLa procedura normale di esame e di approvazione diretta da parte della Camera è sempre adottata per i disegni di legge in materia costituzionale ed elettorale e per quelli di delegazione legislativa, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali, di approvazione di bilanci e consuntivi.